Unappa

L'agenzia per le imprese

Sportello del consumatore

Elenco Professionisti Unappa

                                                             

 

PANORAMICA DELLA LEGGE

Con la Legge 4/2013 cambia il mondo delle professioni o almeno il modo di riconoscerle e selezionarle.
Professionista ! Si allarga la platea degli attori e il significato del termine. Si risolve il problema di asimmetria informativa che ha caratterizzato questo mondo di lavoratori, spesso autoreferenziali, che da oggi trovano una propria collocazione e identità in un sistema duale, formato da Associazioni Professionali e Ordini Professionali. Professionista e Impresa, per l’Europa sono la stessa cosa. A noi interessa poco la terminologia, ma solo la sostanza. Un nuovo modo di concepire e interpretare la nostra professione che si inserisce a pieno titolo nel mercato dei servizi professionali.

Tra i nostri obiettivi evidenziare le nostre caratteristiche distintive e reputazionali :
• Conoscenza, abilità, competenza, dei nostri associati per supportarli al meglio nella competizione e nella evoluzione lavorativa.
• Rafforzare la fiducia nei nostri clienti che ogni giorno a noi si rivolgono e tutti coloro che vengono in contatto con il nostro mondo, siano essi Professionisti, Aziende, Pubbliche Amministrazioni o privati cittadini.Da oggi una chiara collocazione giuridica lo consente, la Legge 4/2013, che definisce con chiarezza le professioni così definite “non regolamentate” in cui si colloca il nostro ruolo. Esistono le professioni Ordinistiche (DPR 7 agosto 2012, n. 137) da una parte e le Associative (Art. 2 – Legge 4/2013) che qui si definiscono in :
Autoregolamentazione volontaria – articolo 6
Un sistema in cui qualcuno si dichiara conforme a Norme Tecniche Uni. Non serve evidenziare come sia debole un sistema che si basa sulla autodeterminazione.
Certificate – articolo 9
E’ il sistema nel quale l’operatore si avvale di certificazioni di qualità in conformità a Normativa Tecnica Uni. In tale fattispecie è un soggetto che si sottopone all’osservanza delle regole tecniche che in molti casi hanno contribuito a scrivere le associazioni di categoria di riferimento. Certificazioni che non necessariamente vengono date ad associati, ma a chiunque ne facesse richiesta e quasi sempre dietro pagamento di un compenso agli enti erogatori Organismi di Certificazione. Un sistema, quello della Certificazione, noto nella produzione per esempio di bulloni o altri beni e materiali, che oggi viene ad essere applicato al sistema delle professioni intellettuali e dei servizi professionali in generale.
Attestazione di qualità e qualificazione professionale dei servizi - articolo 4, 7 e 8 
E’ il sistema adottato da UNAPPA, con il quale l’associazione attesta la qualificazione professionale dell’associato e dei servizi resi, definendone standard di accesso e di mantenimento nel tempo. Lo fa promuovendo e organizzando percorsi di formazione permanente, conoscendo meglio di chiunque altro i percorsi idonei per particolarità e ambito; vigilando sull’operato dei propri iscritti e in particolare, quando adottato un marchio condiviso e distintivo per la fornitura di particolari servizi e prestazioni; garantendo modello organizzativo e operatività stringente e applicando sanzioni in caso di inadempienze. Adottando poi codici di condotta secondo principi stabiliti dal Codice del Consumo ed etici secondo propri standard e attivando lo sportello di assistenza per il consumatore che possa supportare in ogni caso per l’avvio di reclami, segnalazioni, ecc.
A tal proposito sottoscrivendo in proprio, l’associazione, un primo livello di polizza assicurativa di Responsabilità Civile Professionale per tutti gli iscritti a prescindere dalle ulteriori coperture di secondo fornite dal Professionista e questo fin dal 2006 pur in assenza di obblighi. 


UNAPPA SCEGLIE L’ATTESTAZIONE DI QUALITA’ E QUALIFICAZIONE PROFESSIONALE DEI SERVIZI – spieghiamo il perché !

Rischio Autoreferenzialità? Assolutamente no! Semplice autonomia forte di storia e buone pratiche consolidate e riconosciute nel tempo. Premesso che Unappa ha scelto la via dell’Attestazione ma, allo stesso tempo, da sempre di farsi affiancare da terzi nel percorso di valutazione e formazione, tra questi fin dal 2013 Mip – Politecnico di Milano, con il quale è in corso una forte collaborazione. Va detto che qualunque sistema è debole se si parte dal preconcetto, sia esso proprio o di terzi. Riteniamo però che un sistema di terzi, che nulla centra con il mercato di riferimento e la sua tutela, possa avere qualche criticità in più. Unappa ben sa, avendo consolidato la sua storia ed esperienza in anni di attività, che l’autorevolezza del sistema si basa sulla serietà e correttezza che riesce a trasmettere al mercato il Professionista e l’Associazione di riferimento. Quest’ultima in particolare va tutelata ad ogni costo e questa è la nostra garanzia più importante. Un presidio, anche di legalità, attento a controllare che tutte le condizioni prefissate siano mantenute da parte di tutti gli associati. Tra queste trasparenza e miglioramento continuo delle prestazioni per tendere all’eccellenza. Non ultimo, va ricordato, che l’Attestazione è solo il punto di arrivo di un percorso che l’Associazione e tutti i suoi associati, hanno avviato e condiviso in oltre venti anni di attività, anche con un ruolo attivo nel Colap, organizzazione di Secondo Livello, che rafforza le garanzie e l’affidabilità del nostro sistema.
Scelta che è stata intrapresa per diversi motivi, tra questi i più importanti :

a) è proattivo e si adegua velocemente alle esigenze del mercato in cui opera, a differenza di altri sistemi, per esempio della Certificazione di qualità che non consente l’elasticità richiesta e spesso è monolitica e non in grado di inseguire un mondo che deve essere anticipato;

b) è affidabile più di ogni altro, visto che è supportato dall’associazione che tutela in primo luogo il settore sul piano istituzionale e nessun altro soggetto, ancorché serio, può svolgere tale ruolo con efficacia;

c) è efficace perché impegnata quotidianamente 

UFFICIO RECLAMI (Sportello del cittadino consumatore)

Unappa promuove, ai sensi dell’art. 2 comma 4 della legge 4/2013, lo Sportello per il Cittadino consumatore che consente di ottenere informazioni aggiuntive nel caso non siano esaustive quelle pubblicate, su :
• L’associazione e i professionisti iscritti, le attività svolte e le le modalità di iscrizione; da ricordare che ogni iscritto è munito di copertura assicurativa obbligatoria;
• I requisiti per l’iscrizione e gli standard qualitativi e di qualificazione professionale;
• La gestione eventuali reclami e contenziosi che dovessero sorgere tra il professionista e l’utente-consumatore, ai sensi dell’art. 27 ter del codice del consumo, di cui al decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206.
L’attività è gestita con il supporto di collaboratori terzi esterni con provata competenza giuridica e con l’associazione che garantisce tempi e modi per una risoluzione concordata. Il servizio è definito “garante del consumatore”.
Lo Sportello è attivo tutti i giorni (escluso i giorni festivi) dalle ore 10:00 alle ore 13:00


CONTATTI

per porre reclami o richiedere informazioni sullo sportello del cittadino – risposta entro 3 (tre) giorni dalla segnalazione.
Informazioni: tel. 02/38003306
info@unappa.it
Reclami: tel. 02/33405299 fax 02/33480462
info@unappa.it

 

LEGGE 14 Gennaio 2013 nr. 4 Disposizioni in materia di professioni non organizzate

Scarica la Gazzetta Ufficiale